Terzo responsabile

Terzo Responsabile

La Fumagalli Facility, in abbinamento a contratti di manutenzione ordinaria, può ricoprire l’incarico di “Terzo Responsabile” dell’impianto, come definito dalla normativa vigente (DPR 412/93, DPR 551/99, DPR 74/2013 e s.m.i.) liberando il cliente dalle relative responsabilità ed obblighi relativi alle  le seguenti attività:

  • l’esercizio;
  • conduzione;
  • controllo;
  • manutenzione dell”impianto termico;
  • rispetto delle disposizioni di legge in materia di efficienza energetica.

La Fumagalli Facility è in possesso della certificazione UNI EN ISO 9001 relativamente alle attività di gestione e manutenzione degli impianti termici ed è in grado di assumere la responsabilità di impianti termici con potenza nominale al focolare superiore a 350 kW.

Terzo Responsabile brevi riferimenti normativi

La definizione di Terzo Responsabile viene effettuata dal D.P.R. 412/1993 art.1: “…si intende la persona fisica o giuridica che, essendo in possesso dei requisiti previsti dalle normative vigenti e comunque di idonea capacità tecnica, economica, organizzativa, è delegata dal proprietario ad assumere la responsabilità dell’esercizio, della manutenzione e dell’adozione delle misure necessarie al contenimento dei consumi energetici.”

Il D.P.R. 551/1999 art. 7 definisce con maggior chiarezza i requisiti necessari per lo svolgimento dell’incarico: “…nel caso di impianti termici con potenza nominale al focolare superiore a 350 kW, ferma restando la normativa vigente in materia di appalti pubblici, il possesso dei requisiti richiesti al “terzo responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico” è dimostrato mediante l’iscrizione ad albi nazionali tenuti dalla pubblica amministrazione e pertinenti per categoria quali, ad esempio, l’albo nazionale dei costruttori – categoria gestione e manutenzione degli impianti termici di ventilazione e condizionamento, oppure mediante l’iscrizione ad elenchi equivalenti dell’Unione Europea, oppure mediante certificazione del soggetto, ai sensi delle norme UNI EN ISO della serie 9.000, per l’attività di gestione e manutenzione degli impianti termici, da parte di un organismo accreditato e riconosciuto a livello italiano o europeo. In ogni caso il terzo responsabile o il responsabile tecnico preposto deve possedere conoscenze tecniche adeguate alla complessità dell’impianto o degli impianti a lui affidati.”

Il nostro personale è completa disposizione dei clienti per ogni richiesta/chiarimento, non esitate a contattarci.